La Nigeriana

Nel primo pomeriggio scendo con Saphira. Facciamo un giro sotto casa, lungo il campo. Estrema periferia sud, a ridosso di un grande viale d’accesso alla città. Abbastanza aperto per il passaggio delle cicogne e dei germani. Qualche fagiano ogni tanto sbuca con voli brevi e tozzi dai cespugli di more e dagli alberi da fruttoContinua a leggere “La Nigeriana”