Corso per genitori e formatori – Elementi di analisi della comunicazione cine-televisiva

 
 
 
   Che cosa rende uno spettacolo “pericoloso” per i nostri figli o per i nostri alunni ? Esiste un modo per difendersi dalla valanga di stimoli che ci sommergono arrembanti e convulsi ? Ci sono riferimenti validi per discernere il valore o il disvalore nel mezzo della marea di immagini, informazioni, parole… ?

    Nel corso della mia esperienza ho riscontrato un grande bisogno nei genitori e negli insegnanti, negli educatori in genere, di disporre di qualche elemento di analisi più preciso e meno spuntato, meno impotente per analizzare, gestire e utilizzare al meglio questo stato di overdose mediatica. 

    Naturalmente anche io mi ci trovo nel mezzo e quindi come tutti navigo a vista. Ma è inutile negare che una buona bussola e una certa conoscenza del mare possano essere determinanti in tempi di burrasca. Gli strumenti della terraferma non servono quasi più: non esiste più la televisione da una parte e noi dall’altra. Siamo dentro, fuori, intorno. Interattivi con i cellulari e forse disattivati nei contenuti.

    Eppure ci sono alcune cose che stanno più giù, che si conoscono meno e che fanno parte delle strutture profonde del raccontare e del comunicare. Così ho pensato di ideare questo viaggio, da compiere insieme a un gruppo di genitori o di educatori, o di persone comunque a contatto con giovani e giovanissimi che navigano reti, canali satellitari, spot e blog…

    Un viaggio che non servirà a calmare la burrasca, ma darà indicazioni su come prendere le ondate che arrivano, sul riconoscerne la natura, a volte anche salubre. Discernere, insomma, con attenzione e senza paura, perché comunque oggi il mare è questo e bisogna continuare a navigarlo.

 

    Il Viaggio.

  •     L’ANDATA. Sabato, 22 Settembre. Dalle 14.30 alle 18.30
  •     IL RITORNO. Sabato, 29 Settembre. Dalle 14.30 alle 18.30

 

    Il Porto.

  • Studio Covini, Via Bonghi, 4.

 

    L’Equipaggio.

  • Si iscrive fino a esaurimento posti per mail: posta@giovannicovini.it, o per telefono allo 02-84.800.750

 

    Le Spese di Viaggio

  • 100 Euro.

 

 

 

Pubblicato da Giovanni

Mi chiamo Giovanni Covini. Faccio il filmaker e mi guadagno da vivere insegnando cinema. Nel 2006 ho vinto un David di Donatello e un Nastro d’Argento per Un Inguaribile Amore, documentario visibile attraverso il link sulla mia homepage. Nel 2012 ho pubblicato Le Ferite dell’Eroe, per Dino Audino Editore. Nel 2017 lavoro ad una docu-fiction sul rapporto fra Cristiani e Musulmani, attraverso il Romeo e Giulietta di Shakespeare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: