Lo spunto di oggi – L’acqua e la vita

 

    Giro per casa e sbircio gli appunti di Giada, medico che cura i malati terminali di cancro. Leggo tre righe che riassumo malamente. Quando un malato smette di bere capita che qualche familiare dica: “ma se smette di bere muore di sete”. Sotto c’è una sua nota: non muore di sete perché smette di bere, smette di bere perché sta morendo di cancro.

    Non ho ancora capito molto della forza del punto di vista quando si affronta la vita e quando si racconta una storia.

Pubblicato da Giovanni

Mi chiamo Giovanni Covini. Faccio il filmaker e mi guadagno da vivere insegnando cinema. Nel 2006 ho vinto un David di Donatello e un Nastro d’Argento per Un Inguaribile Amore, documentario visibile attraverso il link sulla mia homepage. Nel 2012 ho pubblicato Le Ferite dell’Eroe, per Dino Audino Editore. Nel 2017 lavoro ad una docu-fiction sul rapporto fra Cristiani e Musulmani, attraverso il Romeo e Giulietta di Shakespeare.

Una opinione su "Lo spunto di oggi – L’acqua e la vita"

  1. non ti stupire se nessuno commenta queste righe
    ho aspettato un po’
    ma ora ti spiego il nodo
    ragione e cuore spesso non vanno di pari passo
    non possono
    il cuore rimane cieco e sordo a quello che la ragione vede e sente
    non vuole sentire e vedere perché non ha la forza di accettare

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: